Marzo-Aprile 2017-Percorso base TRIZ pluriaziendale PDF Stampa E-mail
Marzo Aprile 2017 - Corso base TRIZ pluriaziendale | Milano
Edizione primaverile 2017 del percorso base TRIZ, Milano

Milano, Politecnico di Milano, Piazza Leonardo da Vinci.

DATE: 30-31 Marzo 2017 e 10-11-12 Aprile 2017.

ORARI: 9.00-13.00 e 14.00-18.00

SEDE: Fondazione Politecnico di Milano, Piazza Leonardo da Vinci 32, Sala 2.

Il corso si articola in due moduli (di seguito per semplicità indicati come Modulo I e Modulo II) potenzialmente autonomi e indipendenti tra loro, a cui è possibile iscriversi separatamente.

  • Modulo I-Il problem solving ordinato.
    Dai contenuti più trasversali e orizzontali, il Modulo I presenta tecniche per organizzare il processo di problem solving in modo strutturato e tecniche per la rottura di inerzie psicologiche.
    I destinatari suggeriti possono essere sia profili tecnici operativi che profili responsabili ed executives.
  • Modulo II-Il problem solving con TRIZ
    Dai contenuti più verticali e tecnici, prettamente legati alla modellazione dei sistemi ingegneristici e alle strategie di risoluzione dei conflitti in accordo alla logica TRIZ.
    I destinatari suggeriti sono principalmente profili tecnici operativi e chiunque abbia seguito il Modulo I.
L'attività in aula prevede una partecipazione attiva dei destinatari. Per ogni tecnica presentata, all'attività di trasmissione frontale dei contenuti, seguirà un'attività di esercizio pratico su uno o più esempi didattici e proposti dai partecipanti.
Al termine di ogni modulo è previsto un'attività di 'workshop' di 'verifica': i partecipanti a piccoli gruppi affronteranno un caso con le tecniche trasmesse, presentando quanto realizzato agli altri partecipanti e discutendo l'applicazione delle tecniche.

ISCRIZIONI e MODALITA' D'ISCRIZIONE: E' possibile iscriversi anche ad un singolo modulo.
Per procedere all'iscrizione si prega di compilare ed inviare la scheda d'iscrizione allegata (pdf), seguendo le indicazioni riprotate.

Di seguito è riportato il dettaglio dei singoli moduli.

Per meglio prendere confidenza pratica ed autonomia sugli strumenti trasmessi e testare i benefici dell'approccio proposto su un caso reale, si consiglia di dare seguito alla formazione in aula con l'applicazione del metodo su un progetto pilota, estratto dall'attività progettuale quotidiana. Il Centro di competenza si propone per attività di tutoraggio e assistenza alla sperimentazione degli strumenti trasmessi durante il corso a casi studio reali proposti dal partecipante.
I tempi e le modalità dell’eventuale attività di tutoraggio successiva al corso in aula dovranno essere concordati con il Centro di competenza.

PROGRAMMA

Modulo I: Il problem solving ordinato (16h)
Giovedì 30 Marzo: Elementi per l’analisi ragionata di problemi;
Venerdì 31 Marzo: L’organizzazione strutturata del processo di problem solving
Docente: Francesco Saverio Frillici
Obiettivi.
Far acquisire capacità di base per organizzare in modo più strutturato ed efficiente il processo di problem solving; Fornire degli elementi di base per orientare e guidare con metodo l’analisi e la scomposizione di situazioni problematiche complesse; Trasferire logiche per rompere inerzie mentali nell’analisi e nella risoluzione del problema.
Destinatari suggeriti.
Sviluppatori, tecnici di laboratorio e sperimentatori degli uffici di Progettazione e di Ricerca & Sviluppo, responsabili processi produttivi, tecnici responsabili dell’ufficio brevetti e proprietà industriale e in generale chiunque si occupi della corretta definizione dei prodotti e processi all’interno dell’azienda, fino a responsabili della strategia di sviluppo prodotto e processo.

Modulo II: Il problem solving con TRIZ (24h)
Lunedì 10 Aprile: Strumenti TRIZ di modellazione dei Sistemi Tecnici;
Martedì 11 Aprile: Strumenti TRIZ per la generazione di soluzioni;
Mercoledì  12 Aprile: Il processo sistematico di inventive problem solving;
Docente: Filippo Silipigni
Obiettivi.
Trasmettere ai partecipanti la logica di fondo e gli elementi di base del metodo TRIZ; Trasmettere un metodo per la risoluzione inventiva di problemi attraverso un percorso logico e sistematico; Far acquisire capacità pratiche di base (analisi del problema, riformulazione dei conflitti e generazione di idee) per la risoluzione inventiva di problemi.
Destinatari suggeriti. Tecnici operativi, capi progetto, progettisti.

Il coordinatore e responsabile scientifico delle attività formative è il Prof. Gaetano Cascini – Dip. di Meccanica- Politecnico di Milano.

CONTENUTI

Modulo I-1° giorno- Elementi per l’analisi ragionata di problemi: Introduzione al concetto di Innovazione Sistematica, Principali ostacoli al processo d’innovazione Tecnologica, il concetto di Contraddizioni, Risorse, System Operator e visione multi schermo.
Modulo I-2° giorno- L’organizzazione strutturata del processo di problem solving: Il concetto di Idealità e la Soluzione Ideale come strumento solutivo, logica funzionale per la classificazione dei problemi, Rete di Problemi, Vincoli-Requisiti-Criteri di scelta delle soluzioni, esempi ed esercizi, impostazione di un caso reale.

Modulo II-1° giorno- Strumenti TRIZ di modellazione dei Sistemi Tecnici: Fondamenti e introduzione a TRIZ. Livelli Inventivi, Origine e Filosofia di TRIZ, Postulati della teoria, Leggi di Evoluzione dei Sistemi Tecnici (base). Tecniche e strumenti di modellazione dei sistemi tecnici. Modellazione ENV, modellazione funzionale e sue applicazioni, Contraddizioni Ingegneristiche e Contraddizioni Fisiche, modellazione OTSM-TRIZ delle contraddizioni, modellazione Su-Field (base), esempi.
Modulo II-2° giorno- Strumenti TRIZ per la generazione di soluzioni: ARIZ (filosofia di base), Percorso per il superamento delle contraddizioni, Strategie per la separazione delle Contraddizioni Fisiche, Principi Inventivi, Soluzioni Standards (base).
Modulo II-3° giorno- Il processo sistematico di inventive problem solving: Modelli del processo di problem solving, Modello “a Collina”, Modello “a tenaglia”, Modello Funnel, Problem Flow Network e Contradiction Network, esempi impostazione di un caso d’interesse aziendale tramite la Rete di Problemi.

DOCENTI

Francesco Saverio Frillici
Laureato in Fisica presso l'Università di Perugia nel luglio del 2004, ha conseguito il Master ProMeA (Progettazione Meccanica Avanzata) presso l'Università di Firenze. Attualmente è titolare di borsa di studio presso il Dipartimento di Meccanica e tecnologie industriali dell'Università di Firenze e si occupa dell'integrazione di tecniche di problem solving e sistemi CAE.

Filippo Silipigni
Laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Firenze, ha conseguito il dottorato di ricerca in "Design e Metodi di Sviluppo Prodotto" presso il Politecnico di Milano. Attualmente collabora con Fondazione Politecnico di Milano promuovendo strumenti per l'innovazione sistematica in progetti per le imprese.

COSTI E MODALITA' D'ISCRIZIONE

Il termine ultimo per le iscrizioni è giovedì 23 Marzo 2017.

E' possibile iscriversi anche ad uno solo dei moduli. Le quote d'iscrizione sono le seguenti:

  • Modulo I - Il problem solving ordinato (16h) | 500€*
  • Modulo II - Il problem solving con TRIZ (24h) | 1.200€*
  • Modulo I&II - Corso base TRIZ | 1.500€*
    *attività di formazione esente IVA secondo quanto indicato dall’art. 10, n. 20 del decreto IVA.

E' prevista una riduzione del 10% sulle tariffe relative alla seconda e alle successive iscrizioni provenienti dalla medesima affiliazione.

La quota di partecipazione si intende a persona e comprende il materiale didattico.

Al termine del corso ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Per procedere all'iscrizione, si richiede di compilare la scheda d'iscrizione allegata (pdf).


Per maggiori informazioni e iscrizioni:

Ing. Filippo Silipigni

Tel. 02 - 2399 9107
info[AT]innovazionesistematica.it